Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

Denti gialli: come prevenire e curare l'inestetismo dal dentista

I denti gialli sono un problema estetico molto diffuso, che ha origine da numerose e differenti cause e concause. A prescindere dall'origine, il risultato impedisce di sfoggiare un bel sorriso. Disperarsi però non è il caso: il dentista può aiutarti a risolvere questo inestetismo.

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 5/5 (6 voti)
Vota!
Il problema dei denti gialli, la risoluzione del quale è uno degli interventi più richiesti presso i centri dentistici, da cose deriva? Ebbene, i colpevoli sono alcuni pigmenti contenuti in certi alimenti, bevande e nel tabacco, che si fissano sullo smalto dei denti (che non è impermeabile), oppure i depositi di placca e tartaro, o, ancora, l’uso eccessivo di alcuni antibiotici (soprattutto le tetracicline). Infine, anche il naturale avanzamento dell’età favorisce una discromia dei denti tendente al giallo.

In ogni caso, nessun dubbio che la cura dei denti va tutelata e difesa anche sul piano estetico. Partendo dal presupposto che, come qualunque dentista può osservare tutti i giorni, ogni persona ha un proprio colore della dentatura determinato dai geni, le abitudini alimentari e lo stile di vita, però, contano eccome. In un senso o nell’altro influiscono notevolmente su lucidità e colore dei denti, favorendone o prevenendone l’ingiallimento.
 

Denti gialli: le cause alimentari

Tra i principali responsabili dell’ingiallimento dentale troviamo come detto alcuni cibi nemici della cura dei denti sul piano estetico. In ogni clinica dentale è risaputo che sono soprattutto , caffè (teina e caffeina sono particolarmente adesivi), cioccolato, liquirizia, caramello, spinaci, mirtilli, bevande come vino rosso e tutte quelle bibite zuccherate che contengono coloranti artificiali in grado di aderire allo smalto, oltre al fumo e alcuni collutori che contengono clorexidina. È raccomandata, quindi, una scrupolosa igiene orale quotidiana. Questo vale soprattutto dopo aver mangiato cibi o bevande che favoriscono l’ingiallimento dei denti, non dimenticando di usare anche il filo interdentale.

Come evitare l'ingiallimento dei denti

A livello estetico i denti gialli sono fonte di disagio nei rapporti interpersonali quotidiani. Anche se non rappresentano una vera e propria patologia, è certo che questo fastidioso inestetismo è in grado di condizionare l’impressione che diamo e riceviamo dalle persone.  Allora quando l’igiene orale, che rimane alla base di un sorriso sano e luminoso, non basta per avere una dentatura candida, occorre chiedere aiuto per i denti ingialliti all’odontoiatra

Sbiancamento dei denti professionale

I denti gialli possono tornare candidi attraverso sedute di sbiancamento dal dentista. Le tecniche usate sono:
  • bleaching professionale: è un processo di sbiancamento in cui viene utilizzato il perossido di idrogeno (H2O2) o il bicarbonato di sodio (NaHCO3) per sciogliere i pigmenti;
  • sbiancamento professionale con il laser: è l’alternativa tecnologica e più costosa al classico bleaching professionale e consiste nell’utilizzo del laser per l’attivazione del perossido di idrogeno (H2O2) applicato sulla superficie dentale. Il laser permette una migliore penetrazione della sostanza nei tessuti del dente con risultati efficaci ed immediati.
È importante ricordare, però, che lo sbiancamento dei denti non è mai definitivo e, oltre ad una corretta igiene orale per mantenere nel tempo i risultati ottenuti, bisognerà ripetere l’operazione ogni 3 o 4 anni.

Faccette estetiche dentali

Quando lo sbiancamento professionale non basta a rimediare il problema dei denti gialli perché ci si trova di fronte a macchie indelebili, allora le faccette estetiche dentali offrono un’ottima soluzione per risolvere il problema delle discromie dentali. Si tratta di sottilissime lamine in porcellana, ceramica o composito fissate sui denti con appropriati adesivi biocompatibili, che garantiscono un ottimo risultato a livello estetico, duraturo nel tempo.
 
Quindi, se hai i denti gialli, quello che devi fare è semplicemente andare dall’odontoiatra. Se ti rivolgi a noi, inoltre, potrai approfittare di offerte sul listino prezzi dentista che, senza ridurre l’eccellente qualità garantita a tutti i nostri pazienti, abbassano il preventivo del dentista!