Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

"Dental monitoring": basta un video e il trattamento invisalign continua senza l'obbligo di andare in visita a studio

Non si interrompe la cura verso il sorriso perfetto, per chi non vuole spostarsi da casa. Grazie al monitoraggio dentale a distanza, tu ti fai il video, l'Intelligenza Artificiale né estrapola la foto migliore e lo specialista ti dice se cambiare le mascherine

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 5/5 (1 voti)
Vota!
·     Introduzione
·     Lo strumento di monitoraggio dentale a distanza
·     I vantaggi dello screening virtuale
·     I dati incoraggianti sull’efficacia del Dental Monitoring
·     Chi è l’azienda che viene in soccorso di dentisti e pazienti
 
Stai usando gli aligner rimovibili e hai bisogno di capire quando cambiarli, ma non ti senti sicuro di uscire di casa? Niente paura. La corsa verso il tuo sorriso perfetto continua anche da casa. Monitorare l’avanzamento del trattamento dentale, infatti, è possibile anche a distanza. Lo garantiscono tutti quegli studi dentistici che si sono attrezzati con tecnologie digitali innovative pensate per assistere da remoto le persone che hanno in cura. Ovvero quei pazienti che, nella “Fase 2” dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, preferiscono rimandare le visite a studio, ma hanno iniziato la cura dentale con le mascherine invisalign. La soluzione che propongono molti dentisti è l’applicazione mobile “Dental Monitoring”. Gli odontoiatri che si sono dotati di questo strumento “hi-tech”, infatti, possono seguire a distanza l’avanzamento dell’allineamento dentale e fornire tutte le indicazioni necessarie da remoto su quanto si deve fare. La app funziona con la fotocamera del cellulare, che viene usata dal paziente per inviare regolarmente dei video dei suoi denti allo specialista che lo segue, incaricato di pensare al resto. Con questa tecnologia innovativa, è possibile controllare in ogni momento come procede il trattamento, sia che si usino bracket tradizionali, linguali o allineatori, e ridurre di conseguenza il numero di appuntamenti in studio.
 
L’applicazione che fa riconquistare il sorriso perfetto senza bisogno di inserire nei propri programmi quotidiani anche il dentista, fa quindi ottimizzare tempo ed effetti delle cure, tanto che, dal suo lancio nel 2015, il “Dental Monitoring” ha registrato una crescita notevole in termini di download da parte degli utenti.
 

 
LO STRUMENTO DI MONITORAGGIO DENTALE A DISTANZA

 
La teleassistenza odontoiatrica “Dental Monitoring” consente ai professionisti del settore di collegarsi con i loro pazienti a casa e in modo conforme agli standard “HIPAA” (che sta per “Health Insurance Portability and Accountability Act”, legge che regola l’uso, la divulgazione e la protezione di informazioni sulla salute, approvata nel 1996). La tecnologia è unica e permette ai dentisti di valutare, monitorandolo step dopo step, l’allineamento graduale dei denti, ma anche di comunicare con i pazienti ogni volta che risulti necessario, senza bisogno di vederli fisicamente a studio. La piattaforma per il monitoraggio a casa si chiama “Photo Monitoring Light” e funziona grazie alla comunicazione bidirezionale istantanea medico-assistito. Compatibile con i dispositivi mobili iOS e Android, la app viene usata da chi è sottoposto a un trattamento invisalign per farsi, con lo “Scan Box”,il video della sua bocca a intervalli regolari e inviarle al proprio ortodontista. L’obiettivo è sapere se e quando cambiare le mascherine. Il dottore dal suo dashboard sul computer costruisce innanzitutto i suoi protocolli personalizzati per “guidare” i trattamenti con gli allineatori(“DM” fornisce dei modelli per facilitarne la creazione e la customizzazione). Dal video del paziente vengono automaticamente classificate le immagini migliori, che sono ospitate all’interno di un server sicuro approvato per contenere dati sanitari. In un secondo momento l’Intelligenza artificiale dello strumento digital analizza gli elementi registrati, a partire dalla salute delle gengive, fino allo stato di avanzamento dell’allineamento dei denti. Il medico, a questo punto e dopo aver valutato sia le foto che il referto fornito dall’Intelligenza artificiale con le indicazioni sul decorso, aggiorna l’assistito sui progressi raggiunti, attraverso il sistema di messaggistica intelligente dell’applicazione. Nei casi di problematiche urgenti, l’esperto inviterà il paziente a prendere un appuntamento presso lo studio dentistico che, nel frattempo, si è adeguato ai protocolli sulla sicurezza previsti nella “Fase 2” dell’emergenza sanitaria. Altrimenti, comunicherà se gli aligner sono da mantenere o da cambiare. 
 

 
I VANTAGGI DELLO SCREENING VIRTUALE

 
Con la situazione senza precedenti che stiamo affrontando in Italia e all’estero per la pandemia causata dal Coronavirus, il monitoraggio dentale a distanza e da remoto, diventa uno strumento “amico” del paziente e dei professionisti del settore odontoiatrico. Da una parte consente infatti ai medici, ovunque si trovino, di continuare a garantire le cure; dall’altra offre agli assistiti la possibilità concreta di avere uno screening continuo senza uscire di casa.
 
Ma la vera forza del monitoraggio dentale virtuale sta nel fatto che si permette al dentista di operare in modo ottimale: anziché essere sostituito da un robot, lo specialista usa lo strumento sofisticato che si basa sull’Intelligenza artificiale per garantire il trattamento migliore al paziente: da una parte, l’IA è di supporto alle decisioni del medico attraverso delle notifiche o report clinici; dall’altra rende il sistema dinamico e personalizzato, configurabile secondo i parametri desiderati. “Dental Monitoring” è un’applicazione interattiva e bidirezionale e questo rafforza il rapporto medico-paziente: la continuità che manca con il venir meno delle visite in studio è, infatti, ricompensata e addirittura incrementata, dall’evidenza che il cliente, seppur virtualmente e a distanza, viene assistito costantemente e al bisogno. Questa consapevolezza, inoltre, tiene alta la sua motivazione - che può crollare molto facilmente – rispetto alla cura e lo rende più collaborativo. Il risultato? Il trattamento dura di meno e i risultati si vedono prima. Grazie al monitoraggio dentale, infatti, è possibile seguire il cliente con una frequenza e una precisione senza pari. Ne risulta quindi che i tempi per recuperare un allineamento perfetto sono minori e con meno incidenti di percorso.

 
 
I DATI INCORAGGIANTI SULL’EFFICACIA DEL “DENTAL MONITORING”

 
Alcune statistiche dimostrano che il trattamento invisalign assistito con “Dental monitoring” è più efficace rispetto a quando si ricorre alle visite a studio. In particolare, secondo i dati riscontrati, oltre l’82% dei casi seguiti a distanza cambia le mascherine prima – ogni sette giorni o anche meno – con risultati più veloci sull’allineamento dei denti, che viene raggiunto in anticipo (si guadagna almeno il 20% di tempo, stando alla fonte “DM Live”). Ancora: un terzo dei pazienti monitorato virtualmente risulta più collaborativo e, di conseguenza, sperimenta meno problematiche durante il trattamento. A sottolineare gli effetti positivi dello strumento è il Dottor Terry Sellke dagli Stati Uniti:“DM”ci permette di monitorare i nostri pazienti dalle 5 alle 10 volte piu spesso con la riduzione del 40% degli appuntamenti fisici. DM è un tool incredibile che migliora i risultati del trattamento e la sua efficienza rilevando da subito gli eventuali problemi, migliorando enormemente la collaborazione del paziente. Il sistema è di enorme convenienza per il paziente e migliorando il legame con lo studio, ne aumenta efficienza e profittabilità”.
 
A questa riflessione si aggiunge il parere del Dottor Steve Semaan dall’Australia: “Dental Monitoring è lo strumento di aiuto piu innovativo degli ultimi 10 anni. La vera rivoluzione è fornire finalmente ai dottori un sistema misurabile per monitorare i trattamenti con allineatori dei propri pazienti. Prima di DM potevamo controllare l’avanzamento del trattamento solamente visualmente, cioè in maniera non accurata, dispendiosa a livello di tempo e non standardizzabile da dottore a dottore”.
 
 

CHI È L’AZIENDA CHE VIENE IN SOCCORSO DI DENTISTI E PAZIENTI

 
Con l’obiettivo di fornire soluzioni che possano aiutare i medici a garantire l’assistenza da remoto ai loro pazienti, in considerazione ai problemi legati al rischio contagio da Covid-19, l’azienda francese fondata nel 2015 da Philippe Salah è la prima a basarsi sull’IA (che sta per Intelligenza artificiale) e a rivolgersi specificatamente alle esigenze dei professionisti del settore dentale. Il software “Dental Monitoring” è stato progettato per seguire l’assistito in tutto il suo percorso di cura ed è uno strumento sempre più usato dai dentisti che guardano al futuro e che vogliono parlare anche il linguaggio delle generazioni più giovani. L’azienda opera attualmente in Europa, negli Stati Uniti e nell’area dell’Asia-Pacifico, vantando un team di circa 250 dipendenti nei suoi cinque uffici dislocati a Parigi, Austin, Londra, Hong Kong e Sydney.