Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

Igiene dentale: le Tecniche disponibili con lo Spazzolino e Filo interdentale

Tecniche di igiene regolare con: spazzolino elettrico, manuale, filo interdentale e scovolino sono fondamentali per la cura dei denti, anche se non devi dimenticare di abbinarle a visite periodiche dal dentista e a pulizie professionali.

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 4.8/5 (8 voti)
Vota!
Quante volte avrai sentito dire, magari dal tuo dentista in zona, che l'igiene orale è importantissima per la salute dei tuoi denti? Tantissime volte! Infatti, permette di eliminare la placca batterica dalla nostra bocca. La placca batterica, forse lo sai già, è la nemica più grande dei nostri denti!

Si tratta di quella pellicola giallastra che si deposita sui denti, vicino alle gengive e tra dente e dente, ed è dovuta a un accumulo di batteri e residui di cibo. Se trascurata, combinandosi con i sali di calcio della saliva, provoca il tartaro. Come il dentista può spiegarti, questo, se non rimosso, può dare origine a carie, alito cattivo o a patologie del cavo orale. Insomma, se hai cura dei denti, devi impedirne la formazione. Come? Ebbene, l’igiene orale, oltre ad essere accurata e quotidiana, deve essere praticata in modo corretto per risultare veramente efficace. Per garantirci una bocca sana, infatti, non basta lavare i denti dopo ogni pasto, ma è necessario conoscere il modo idoneo di spazzolarli.
Importante però è anche sottoporsi a sedute periodiche di pulizia professionale presso il centro dentistico, che includono l’ablazione del tartaro.
 

Igiene dentale: qual è la tecnica di spazzolamento corretta

Riguardo all’idoneità dello spazzolino che usi, la cosa migliore è chiedere consiglio alla clinica dentale. Tanto più che a ogni bocca il suo spazzolino, essendo diverse le esigenze di un cavo orale rispetto a un altro. Il movimento dello spazzolino, che deve avere setole medie e una testina non troppo grande per agevolare il raggiungimento di tutti i denti, anche quelli posteriori, deve essere oscillatorio e rotatorio. Mai, quindi, in direzione sinistra-destra, bensì perpendicolare alla gengiva e sempre dalla gengiva verso il dente. Per l’arcata superiore il movimento corretto è perciò dall’alto verso il basso, mentre per l’arcata inferiore dal basso verso l’alto.
 
La domanda allora è: spazzolino elettrico o manuale?
 
L’odontoiatra ritiene migliore, per una corretta igiene orale, lo spazzolino elettrico o quello manuale? 
Gli esperti sostengono che gli spazzolini elettrici offrano molti più vantaggi rispetto a quelli manuali.  Non solo perché hanno funzioni ad elevata tecnologia che propongono diverse modalità di spazzolamento, specifiche per ogni tipo di situazione, quali per denti sensibili, massaggio gengivale o sbiancamento, ma soprattutto perché la tecnica oscillatoria-rotatoria di spazzolamento è attivata dallo strumento stesso, pertanto sicuramente corretta.
Chi lo utilizza si limita, infatti, semplicemente a spostare lo spazzolino da un dente all’altro. Inoltre, è dotato di un indicatore di pressione e di timer, che aiutano a spazzolare i denti con la giusta pressione e per il tempo consigliato dal dentista, avvertendo quando è il momento di cambiare arcata, per un totale di 2 minuti.
 
In commercio ne esistono di vari tipi e di vari prezzi, ma, come ricorda sempre il dentista, elettrico o manuale che sia, lo spazzolino va sostituito ogni due o tre mesi!

Igiene dei denti: filo interdentale e scovolino

Lo insegna già il dentista per bambini ai suoi piccoli pazienti: per la pulizia fra un dente e l’altro è necessario utilizzare il filo interdentale. Lo spazzolino, infatti, riesce a rimuovere soltanto la placca che si trova sulla superficie dei denti e non fra gli spazi interdentali. Il filo, inserito tra un dente e l’altro, dovrà scorrere delicatamente e raggiungere sempre la gengiva. Attenzione però: occorre avere cura di muoverlo delicatamente sulla parete del dente per non provocare ferite alla gengiva stessa. In caso contrario, andresti incontro a problemi come il sanguinamento gengivale e addirittura la parodontite.
 
Quando, invece, nella nostra bocca sono presenti ponti, apparecchi ortodontici, impianti oppure agenesie dentali, allora l’uso dello scovolino interdentale può rivelarsi molto utile per la corretta igiene del nostro cavo orale. In commercio ne esistono varie misure e tipologie, è fondamentale quindi che tu ti faccia consigliare dal dentista.
 
Ricorda sempre, però, di effettuare una visita dal dentista almeno una volta l’anno per controllare la salute della tua bocca e dei tuoi denti!