Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

L'alito cattivo è il tuo problema? Il dentista può risolverlo!

Comune in caso di sanguinamento gengivale, parodontite e altri disturbi del cavo orale, l'alito cattivo è fonte di grave imbarazzo nelle relazioni sociali di una persona. Niente paura: il dentista può aiutarti a contrastare questo fastidiosissimo inconveniente!

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 4.5/5 (19 voti)
Vota!
Alito cattivo: come ha origine questo disturbo tanto molesto? Ebbene, la bromopnea o più semplicemente alitosi, come può spiegarti il tuo dentista, è un evento che consiste nell’emissione, durante la respirazione, di alito dall’odore sgradevole. Più esattamente, le “note olfattive” dipendono da una causa precisa, per cui un dente cariato provocherà un lezzo diverso rispetto a quello dovuto a tabagismo. Sarà cura dell’odontoiatra del centro dentistico a cui ti rivolgi riconoscerla e agire di conseguenza.
Nel problema alito cattivo comunque i batteri presenti nella bocca o sulla superficie della lingua giocano sempre un ruolo fondamentale. Questi, infatti, decomponendo il cibo liberano gas - i solfuri - che, associandosi ad altre sostanze maleodoranti, provocano l’alitosi. Tale disturbo è molto frequente e di solito chi ne è affetto non se ne accorge fino a quando qualcuno non glielo fa notare.

A questo punto il primo specialista da consultare è proprio l’odontoiatra, magari prendendo un appuntamento con uno dei nostri dentisti convenzionati al fine di organizzare il miglior piano diagnostico e terapeutico, che sarà eventualmente accompagnato dal preventivo spese, così da permetterti di conoscere subito il costo da sostenere.
 

Alito cattivo: le cause che lo provocano

L’alitosi può avere diverse cause, ma nella maggioranza dei casi vanno ricercate nella bocca e sono:
  • scarsa o inappropriata igiene orale e la conseguente formazione di placca e tartaro;
  • malattie parodontali;
  • carie dentale;
  • lingua impaniata, cioè la patina bianca sulla lingua;
  • tabagismo;
  • ascesso dentale;
  • diete oppure digiuno prolungato;
  • assunzione di alcuni farmaci: antidepressivi, antistaminici, diuretici;
  • patologiecome: bronchite, sinusite, reflusso gastroesofageo, tonsillite, diabete o disfunzioni renali. 

Alito cattivo: quali sono i rimedi e gli esami da fare?

In caso di alitosi, la prima cosa da fare è rivolgersi al proprio dentista, che effettuerà la diagnosi del problema. Eventualmente potrà essere necessario l’uso di strumenti - l’Halimeter - , tecniche di analisi - la gascromatografia -, o test diagnostici: BANA test, Beta-galactosidase test. Di solito, per fortuna, non occorrono interventi invasivi, l’importante è che segui le prescrizioni che ti fornisce la clinica dentale e intervieni per tempo; se all’origine dell’alitosi c’è ad esempio una carie, non attendere che diventi necessario un intervento di implantologia!
 

Nel frattempo è possibile intervenire sull’alito cattivo con alcuni semplici accorgimenti:

  • un’accurata igiene di tutto il cavo orale : denti, lingua, guance;
  • l’utilizzo quotidiano del collutorio dopo aver spazzolato i denti;
  • uso regolare del filo interdentale per eliminare i residui di cibo e prevenire la placca e il tartaro;
  • bere molta acqua durante la giornata per mantenere una buona idratazione e diminuire la proliferazione dei batteri causa del cattivo odore, che vengono “lavati via”;
  • limitare l’assunzione di alcol, bevande zuccherate e caffeina;
  • non sottoporsi a digiuni prolungati ;
  • eliminare il consumo di tabacco.
Riassumendo, per avere cura dei denti e prevenire/curare l’alito cattivo, prenota il tuo dentista online e ritorna a sorridere sereno!

 
Richiedi un Preventivo