Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

Cura dei denti ed effetti del Mirtillo Rosso

Ebbene sì: il mirtillo rosso è un prezioso alleato dei tuoi denti!

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 5/5 (5 voti)
Vota!
Qualunque dentista sa che il mirtillo rosso ha effetti benefici per la cura dei denti. Uno studio americano pubblicato su Caries Research (importante rivista internazionale di promozione per la ricerca scientifica in campo dentale) ha dimostrato le sue numerose proprietà positive. In particolare, è stata evidenziata la capacità del mirtillo rosso di ridurre la formazione della placca e prevenire la carie, che sarebbe da attribuire alle proantocianidine di tipo A. In più il mirtillo rosso è graditissimo al palato, quindi tutti gli odontoiatri lo raccomandano volentieri, in particolare i dentisti per bambini.
 

Mirtillo rosso e denti: ecco perché fa bene

Cura dei denti e mirtillo rosso: il nesso si deve alle proantocianidine, una categoria di polifenoli. Si tratta di potenti antiossidanti naturali appartenenti alla famiglia dei flavonoidi e presenti in molte specie vegetali. Le proantocianidine sono capaci di agire positivamente nel nostro organismo, risultando completamente prive di tossicità; in particolare proteggono la salute del cavo orale. Al tuo centro dentistico fa molto piacere, proprio come a te!

Gli studi effettuati presso le cliniche dentali hanno dimostrato che le proantocianidine di tipo A del mirtillo rosso riescono ad inibire l’azione dei batteri patogeni presenti normalmente nel cavo orale, contrastando la loro azione di formazione dei glucani (placca) e degli acidi (corrosione dello smalto), principali responsabili della carie dentale. Ecco perché questi piccolissimi e golosissimi frutti rossi sono amici dei nostri denti. Consumandoli regolarmente, insomma, il tuo odontoiatra potrà constatare che la tua bocca è più sana, e probabilmente anche il preventivo del dentista si manterrà più basso!
 

Mirtillo rosso: approfondimenti

Di Mirtillo rosso (Vaccinium Macrocarpon) ne esistono varie specie. Questo piccolo frutto di bosco, tanto apprezzato dalle cliniche dentali e in particolare dai dentisti per bambini, è originario del Nord America, dove veniva considerato dai nativi Indiani una “bacca sacra” per le sue numerose proprietà benefiche. Oggi è molto diffuso anche in Europa ed in Italia, specialmente nelle Alpi e Appennini settentrionali. Il mirtillo rosso è un frutto ricchissimo di sostanze benefiche per la salute e di proprietà terapeutiche e cosmetiche, che non si limitano alla salute dei denti.
 
Alcune delle sue proprietà:
  • antibatterico naturale, efficace soprattutto contro le infezioni urinarie come la cistite, particolarmente quelle causate dal batterio Escherichia Coli; esiste però anche una certa azione di contrasto sulla placca batterica, essendo questa causata da microbi;
  • protegge i capillari grazie all’azione dei flavonoidi che rinforzano le pareti dei vasi sanguigni (capillari e vene), questo può anche aiutare a prevenire il sanguinamento gengivale;
  • antimicotico naturale, agisce efficacemente contro le infezioni da fungo;
  • azione sgonfiante e drenante, utilissimo quindi per combattere la ritenzione idrica;
  • proprietà diuretiche e depurative;
  • azione rinfrescante, astringente e tonificante utilissima a livello dermatologico per contrastare la couperose, gli eczemi, le follicoliti, etc.
  • aiuta a prevenire la gestosi in gravidanza;
  • rinforza il sistema immunitario grazie all’azione protettiva dei polifenoli; anche in questo caso si ha una ricaduta benefica sul cavo orale, ad esempio in caso di granuloma o di ascesso dentale;
  • favorisce la regolarità intestinale;
  • potente antiossidante grazie soprattutto all’azione della quercetina che combatte i radicali liberi;
  • antitumorale: anche in campo oncologico il mirtillo rosso è molto utile perché influenza la proliferazione e la comunicazione cellulare;
  • abbassa i livelli di colesterolo cattivo (LDL) e aumenta quelli di colesterolo buono (HDL), favorendo il funzionamento ottimale dell’apparato cardiocircolatorio e la prevenzione dell’aterosclerosi.
 Qualche controindicazione però esiste, il mirtillo rosso non va usato o usato con moderazione in caso di:
  • calcolosi renale (nefrolitiasi dovuta all’aumento di ossalato di calcio);
  • terapie con anticoagulanti per evitare il rischio di emorragie.
In conclusione, sotto con le (moderate) scorpacciate di mirtillo rosso, senza dimenticare almeno due volte all’anno una visita dal dentista in zona!