Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

Implantologia Computer guidata rispetto alla Tradizionale

Per inserire un impianto ci sono due strade che si possono percorrere: l'implantologia tradizionale oppure computer guidata, quale scegliere?

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 5/5 (1 voti)
Vota!
La riabilitazione orale, grazie agli impianti dentali rappresenta la risoluzione di molte problematiche odontoiatriche in presenza di edentulismo, sia parziale, che totale. Questa riabilitazione prevede, oltre a un buon risultato dal punto di vista funzionale, anche il raggiungimento di un livello estetico di alto livello. E’ quindi indispensabile una progettazione per riuscire ad ottenere un ottimo posizionamento dell'impianto e per raggiungere gli obiettivi di estetica e funzionalità prestabiliti. Per inserire un impianto ci sono due strade che si possono percorrere: l’implantologia tradizionale oppure l’implantologia computer guidata.

Implantologia Computer guidata oppure Tradizionale?

Grazie alle tecniche di implantologia tradizionale il dentista, prima di procedere all’intervento, analizza la bocca del paziente con l’ausilio di: impronte dentali, TAC, radiografie, ecc. Inoltre durante l’intervento è necessario che il dentista apra la gengiva per vedere l’osso ed inserire gli impianti, infine richiuda con i punti di sutura. Si tratta di un’operazione invasiva, che per il paziente è sicuramente più faticoso durante la fase post operatoria.
 
Invece, grazie alla chirurgia dentale computer guidata, inserire un impianto diventa un’operazione non invasiva, senza avere la necessità di utilizzare bisturi e punti. Questa tecnica garantisce un risultato sia dal punto di vista funzionale che estetico impeccabile, infatti il livello di precisione è altissimo. Grazie a questa metodologia guidata, l'implantologo ha una maggiore quantità di informazioni preparatorie, con un significativo vantaggio per pianificare il trattamento. Infatti ha la possibilità di ridurre significativamente l'apertura di lembi muco-periostali, o addirittura di eliminarli, causando così meno dolore per il paziente nella fase post-operatoria.
 
Uno dei vantaggi infatti della chirurgia impiantare computerizzata è la mininvasività. L’altissimo livello di precisione è garantito dalla tomografia computerizzata 3D e da un softwareche permettono di:
•  fare una mappa della bocca del paziente con una precisione millimetrica per poi realizzare, in scala reale, un modello in 3D con gli impianti già inseriti;
•  poter fare l’intervento chirurgico virtualmente, prima di eseguirlo sul paziente, per poter così verificare in anticipo tutte le fasi e se ci sono complicazioni;
•  capire esattamente dove dovranno essere collocati gli impianti dentali:

Il modello tridimensionale è importante per il dentista, perché fornisce informazioni fondamentali per poter pianificare al meglio l’operazione, conoscendo la qualità, l’altezza e lo spessore dell’osso su cui, poi, si andranno a caricare gli impianti. Un altro vantaggio di poter pianificare virtualmente l’intervento è che offre la possibilità al dentista di evitare punti delicati e ottimizza il tempo richiesto dall’intervento, infatti tutte le operazioni sono state programmate precedentemente.

Un intervento di implantologia guidata può essere realizzato in circa un’ora rispetto alle 2-3 ore necessarie per un intervento di implantologia tradizionale.
La conseguenza per il paziente è un decorso post operatorio molto più gestibile e facile, con minori probabilità di avere gonfiore e disagi.
Questo tipo di chirurgia, nella maggior parte dei casi,  prevede la possibilità di utilizzare gli impianti a carico immediato. Dopo l’operazione chirurgica, infatti, viene messa una protesi provvisoria grazie alla quale è possibile sin da subito mangiare e parlare normalmente. Dopo un periodo che va dai 3 ai 6 mesi la protesi provvisoria si sostituisce con quella fissa definitiva.

Possiamo concludere che la metodologia computer guidata riduce considerevolmente le tensioni dei pazienti, ed è quindi maggiormente indicata per i pazienti odontofobici. Inoltre viene consigliata per qui casi che sarebbero stati considerati a rischio di insuccesso, utilizzando la metodologia tradizionale.I costi dell’implantologia guidata sono ovviamente maggiori ed il paziente insieme al proprio dentista di fiducia valuta i costi e i benefici di entrambe le metodiche.

La nostra rete di studi dentistici di Dentista for you vi potrà consigliare ed aiutare ad operare la scelta  migliore per poter tornare a sorridere senza paura.
Venite a fare una visita gratuita nei nostri studi gestiti con la massima sicurezza e professionalità.