Segnalazione di Errore

X
Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Privacy Policy Accetta e prosegui
Sei un dentista?

Igiene orale: le regole per una bocca in salute

Prima regola fondamentale è lavarsi i denti quotidianamente, alla fine di ogni pasto, con almeno due lavaggi al giorno potete stare tranquilli.

Caratteri disponibili: su 1000

I tuoi file:
  • X
  • X
  • X
Rating Lettori | Rating attuale: 4.3/5 (3 voti)
Vota!
Per igiene orale, non non si intende solamente l’utilizzo dello spazzolino e del dentifricio, che, ovviamente sono fondamentali, ma non bastano per lavarsi i denti e per avere una corretta igiene orale.
Infatti per evitare problematiche legate ad una scarsa igiene dentale, come carie o gengive infiammate, è importante inserire l’utilizzo di altri prodotti utili, come per esempio il colluttorio e il filo interdentale. Vediamo alcuni semplici consigli da seguire per ottenere una perfetta igiene orale e per limitare al minimo le visite dal tuo dentista di fiducia.

Regole generali

La prima regola fondamentale è lavarsi i denti quotidianamente, andrebbero lavati alla fine di ogni pasto, ma con almeno due lavaggi al giorno potete stare tranquilli. Spesso durante il giorno non è facile poter lavarsi i denti, ci si può quindi sciacquare la bocca con abbondante acqua.%u2028 Inoltre è importante che seguiate un’alimentazione corretta, infatti andrebbe limitato il consumo di zuccheri, come caramelle, dolcetti e bevande zuccherate. Cercate di mangiare, invece, alimenti ricchi di calcio come il latte e lo yogurt e ricchi di fluoro come il pesce e gli spinaci, per aiutare la salute dei denti.

Come lavarsi i denti

Per una corretta igiene orale  dobbiamo partire dalla scelta dallo spazzolino, che è lo strumento più importante per la prevenzione di carie,  perchè rimuove la placca ed elimina i residui di cibo tra i denti. Scegliete uno spazzolino che abbia setole medie o morbide e una testina che si riesca ad adattare bene alla vostra bocca, per poter farvi raggiungere tutti i punti del vostro cavo orale.Ricordate che quando le setole cominciano a piegarsi e a deformarsi, o comunque al massimo dopo 1 mese, dovete cambiare lo spazzolino. Un aspetto fondamentale è come si devono lavare i denti,infatti l’inclinazione dello spazzolino deve essere a 45 gradi circa rispetto al dente e il movimento deve essere fatto in modo verticale,non orizzontale. Infatti i denti si devono lavare dall’alto verso il basso,su tutto l’arco dentale, senza scordare le arcate interne nonchè gli spazi interdentali. Per ottenere una corretta igiene orale bisogna andare e fondo e non dimenticatevi di dare una spazzolata anche alla lingua, così vi potete assicurare l’eliminazione dei batteri e sarete sicuri che non avrete l’alito cattivo. Per lavarvi i denti prendetevi almeno 3-4 minuti e non trascurate tutti i passaggi.

Dentifricio, quale scegliere?

Anche il dentifricioha un ruolo importante per l’igiene orale, infatti la sua funzione è quella di lavare i denti grazie all’azione detergente, e allo stesso tempo di donare una sensazione rinfrescante alla bocca. Ne potete trovare di diverso tipo: al fluoro, antitartaro, antiplacca, e per denti sensibili.

Filo interdentale e scovolino

Il filo interdentale è un altro strumento utilissimo per ottenere una perfetta igiene orale. Fatelo passare nello spazio tra due denti toccando la gengiva, poi tiratelo verso l’esterno e strofinatelo lungo la superficie del dente. Questo strofinamento riesca a far distaccare la placca batterica, che viene poi espulsa con i risciacqui. Fate questo procedimento quotidianamente, avrete degli ottimi risultati.
Un altro strumento utile è lo scovolino, una sorta di piccola spazzola per entrare negli spazi interdentali più larghi, con lo scopo di eliminare la placca e i residui di cibo.

Colluttorio, a cosa serve?

Per ottenere una corretta igiene orale consigliamo di usare periodicamente anche il colluttorio. La sua azione disinfettante riduce la formazione della placca e lascia la bocca con una sensazione di fresco. Potete utilizzare il colluttorio quotidianamente, dopo aver lavato i denti, servono 20 ml di prodotto e non deve essere diluito. Tenete il prodotto almeno 30 secondi in bocca, facendo risciacqui, senza ingerire.

Il collutorio agisce in tre modi:
•   pulisce le zone difficili da spazzolare soprattutto vicino alle gengive;
•   rimineralizza i denti;
•   riduce la quantità di acido nella bocca;

Pulizia professionale

E’ buona norma andare dal dentista ogni 6 mesi, per controlli di routine e per fare l’igiene orale con strumenti professionali. Questa abitudine vi permetterà di non incorrere in spiacevoli problematiche dovute alla formazione di tartaro nei denti.

Mi raccomando seguite le nostre indicazioni e prendetevi cura del vostro sorriso!